chat

Questo sito Web utilizza cookies propri e di terze per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarti pubblicità relativa alle tue preferenze, nonché per analizzare le tue abitudini di navigazione. Se continui a navigare, significa che accetti l'installazione di questi cookies. Ogni utente ha la possibilità di configurare il suo browser, se lo desidera, per impedire che i cookies vengano installati sul suo disco duro, sebbene debba tenere presente che un'azione del genere potrebbe causare difficoltà di navigazione sul sito web.

5 passi per aumentare le prenotazioni delle tue case vacanza durante la bassa stagione.

La fine dell’alta stagione si avvicina ed è probabile che tu sia già preoccupato per il drastico calo delle prenotazioni. 

Forse starai già pensando a come riempire tutte quelle proprietà che resteranno vuote durante la bassa stagione  

Non farti prendere dal panico! In questo articolo ti guideremo in modo che tu possa sfruttare al massimo la tua casa vacanza e ricevere prenotazioni anche in bassa stagione.

➡️ Primo passo: Capire qual è il tuo periodo di bassa stagione.

Quando inizi a pianificare l’anno a venire, devi già avere in mente quali sono i periodi in cui normalmente ricevi meno prenotazioni. 

Il PMS che usi dovrebbe essere in grado di darti questi parametri all’interno della sua dashboard. Altrimenti puoi usare un software di business intelligente che sia in grado di darti queste informazioni oltre a fornirti i dati sulle località da cui provengono i tuoi ospiti.

Il nostro Vacation Rental Software, ad esempio, è in grado di fornirti questi dati cosí come il nostro Partner KeyData Dashboard. 

➡️ Secondo Passo: Identifica che tipo di cliente viaggia in bassa stagione.

Adesso che conosci le tue basse stagioni e le informazioni di geolocalizzazione delle tue prenotazioni, hai bisogno di capire il tipo di ospiti che viaggiano durante questi periodi. 

Probabilmente scoprirai una nicchia interessante, su cui non ti sei mai concentrato prima e che può rappresentare una nuova opportunità di business. 

Eurostat, ad esempio, mostra che la fascia di età +65 ha la tendenza a viaggiare durante le mezze stagioni:

Questo è solo un esempio, ma i mercati di nicchia possono variare a seconda della destinazione e, magari, scoprirai che il tuo acquirente cambia anche in funzione alle  proprietà offerte (città, tempo libero tradizionale, ecc.) 

➡️ Terzo passo:  Imposta nel tuo calendario gli Eventi Speciali e le Festività.

Puoi usare ancora più informazioni a tuo vantaggio!

Puoi prendere in considerazione anche eventi speciali che si terranno nelle tue destinazioni come fiere commerciali, festival musicali, spettacoli, eventi sportivi, ecc. 

Probabilmente dovrai svolgere qualche ricerca ma sicuramente vale la pena inserirli nel tuo calendario e indirizzare i potenziali ospiti che stanno cercando una sistemazione per partecipare a questi eventi. 

Oltre a questi eventi, altre date da inserire nel tuo calendario sono gli eventi pubblici. Tieni in considerazione non solo gli eventi che si svolgeranno nelle tue destinazioni per i viaggiatori che scelgono vacanze locali ma anche le località da cui i tuoi ospiti stanno effettuando le prenotazioni.

Questa è una pagina web utile dove potrai trovare tutte i particolari periodi di vacanza nel mondo! 

  Giorni festivi in tutto il mondo

Se disponi di un programma di fidelizzazione, puoi anche utilizzare la tua lista di clienti per inviare le tue promozioni speciali.

➡️ Terzo passo: Creare una strategia di prezzi per la bassa stagione. 

Prima di iniziare a creare la tua strategia di prezzi stagionali, dovresti prima avere una tariffa rack (il prezzo effettivo del tuo alloggio senza sconti). Questa tariffa rimane lo stessa durante l’alta stagione, ma può variare nei periodi di bassa stagione per raggiungere tassi di occupazione più elevati.

In base alla tariffa rack sarai in grado di giocare con i tuoi prezzi e creare le tue promozioni. 

Strategie promozionali

Prezzi stagionali 

Queste sono le tariffe che crei e che sono basate, come menzionato anteriormente, su eventi speciali e vacanze come il giorno di san Valentino, tariffe speciali per fiere commerciali / eventi nella tua zona. 

Offerte Last-minute

Le offerte Last-minute possono essere usate per riempire quei buchi che sono nel tuo planning.

Solo un suggerimento! I viaggiatori sono diventati molto esperti, nel senso che cercano le migliori offerte. Non abituarli a questo tipo di prezzi scontati, altrimenti quando offrirai di nuovo le tue normali tariffe standard, percepiranno il prezzo come troppo alto e non daranno il giusto valore al tuo marchio oltre ad influire negativamente sulla tua redditività.

Questo tipo di strategia promozionale andrebbe usata solo quando c’è una reale necessità di spingere le prenotazioni.

Per questo tipo di offerta, potresti stabilire anche condizioni speciali per il minimum stay o per il numero di ospiti. 

Pacchetti

Un buon modo per promuovere le tue proprietà senza danneggiare i tuoi guadagni netti è l’offerta di pacchetti.

Puoi negoziare con partner locali che offrono servizi complementari dal valore aggiunto per creare domanda senza dover ricorrere agli sconti. Basta chiedere loro di darti delle tariffe nette in modo che il pacchetto sia più attraente per i tuoi ospiti.

I pacchetti possono anche essere un’utile strategia promozionale per indirizzare i mercati di nicchia che hai trovato durante la raccolta di tutti i tuoi dati nei passi 1 e 2 sopra menzionati.

La creazione della tua strategia di prezzo può essere piuttosto scoraggiante. Un’altra soluzione sono i Revenue Management Softwares come PriceLabs che ti aiutano realmente a calcolare le tue tariffe e che utilizzano un approccio basato sui dati per automatizzare i tuoi prezzi secondo l’andamento della domanda e dell’offerta.

➡️ Quarto passo: Creare la tua strategia di comunicazione a 360º 

Adesso che hai una chiara immagine dei tuoi ospiti attraverso la tua analisi dei dati e che hai impostato la tua strategia di prezzo per i tuoi mesi di bassa stagione, finalmente sei pronto a comunicare le tue offerte ai tuoi ospiti!

Consigli per la tua strategia di comunicazione.

Consiglio #1

I tuoi canali di comunicazione, così come il messaggio, differiranno in base al profilo dell’ospite di bassa stagione che hai individuato in precedenza

Studia bene dove cerca le sue informazioni il tuo viaggiatore di bassa stagione.

Ad esempio, se si tratta di un viaggiatore senior +65, potresti effettuare la seguente ricerca di canali di comunicazione mirati:

In questo modo sarai in grado di trovare canali di comunicazione di nicchia che condurranno a migliori risultati per la tua strategia promozionale. 

Consiglio #2

Se il tuo obiettivo è un gruppo specifico di persone che partecipano a un evento, stipula un accordo con gli organizzatori dell’evento per offrire le tue sistemazioni ai loro partecipanti e promuovere le tue offerte speciali sulle loro web.

Un altro canale interessante è costituito dagli uffici turistici nella tua zona che tendono a promuovere le offerte di viaggio. Ecco qui un esempio dell’Ufficio del turismo “Visit Berlín”:

Consiglio #3

Puoi utilizzare anche campagne di social media, che ti consentiranno di creare una segmentazione specifica per fascia di età, interessi, paese, ecc.

Se desideri promuovere offerte per una festività specifica di una zona da cui provengono i tuoi ospiti, puoi utilizzare i social media per rivolgerti a questi potenziali clienti. Ecco alcuni esempi di annunci di Expedia su Facebook, Twitter e Instagram:

Questi sono solo alcuni esempi di campagne promozionali, ma la chiave è trovare il corretto canale di comunicazione per il tuo pubblico target! 

Adesso che conosci tutti e cinque i passi per aumentare le tue vendite durante la bassa stagione, puoi iniziare a pianificare la strategia promozionale per il prossimo anno!

Editor's picks

Tags

Notizie sul settore Affitti Vacanza

Rimanete aggiornati sugli ultimi aggiornamenti del software di gestione case vacanze Avantio e sulle tendenze tecnologiche emergenti per le agenzie professionali del settore affitti turistici.