chat

Questo sito Web utilizza cookies propri e di terze per raccogliere informazioni al fine di migliorare i nostri servizi, per mostrarti pubblicità relativa alle tue preferenze, nonché per analizzare le tue abitudini di navigazione. Se continui a navigare, significa che accetti l'installazione di questi cookies. Ogni utente ha la possibilità di configurare il suo browser, se lo desidera, per impedire che i cookies vengano installati sul suo disco duro, sebbene debba tenere presente che un'azione del genere potrebbe causare difficoltà di navigazione sul sito web.

Google penalizzerà i siti web senza SSL

Tutti vogliamo apparire primi in Google ma, quando pensavamo di avere tutto chiaro, il motore di ricerca cambia di nuovo l’algoritmo. L’algoritmo di Google cambia più di 500 volte l’anno, ogni 17,5 ore. Questo è molto difficile da rintracciare, giusto?

Tuttavia conosciamo una sua caratteristica, la quale non possiamo più sottovalutare: già da mesi Google ha iniziato ad essere più esigente con l’uso dei certificati di sicurezza SSL. Chrome, il browser più utilizzato al mondo, è stato modificato da qualche tempo. In particolare, il mancato utilizzo di SSL può comportare a che l’utente trovi un messaggio di errore quando accede al sito web, o addirittura un blocco che non gli permette accedere.

Tutti si chiedono: Cos’è esattamente il certificato di sicurezza SSL?

L’acronimo SSL risponde ai termini in inglese (Secure Socket Layer), corrispondenti a un protocollo di protezione che fa viaggiare i dati in maniera sicura. Pertanto, la trasmissione di vari dati (come numeri di carte di credito o dati personali) viene crittografata. Quello che Google vuole (e vogliamo anche) è che i siti web sia più sicure e, con queste restrizioni, ci stiamo avvicinando sempre di più all’obbiettivo.

Attualmente, quando un sito web ha questo certificato, la parola “Sicuro” appare in verde prima del dominio. Diciamo che fino ad ora Google aveva premiato i siti web che lo utilizzavano. A breve, sarà una cosa normale installarlo e quell’informazione non apparirà più in verde.

Cosa succede se non hai il certificato SSL?

Fino ad ora, quando un sito web non aveva un certificato SSL, una “i” (Info) veniva mostrata prima dell’URL. Dopo il nuovo aggiornamento di Chrome 68, nei casi in cui il certificato SSL non è installato, accanto all’URL si visualizza la frase “NOT SAFE”. Nelle prossime versioni, Google indicherà in rosso prima dell’URL la frase “NOT SAFE” e, nei futuri aggiornamenti, apparirà direttamente un errore durante il caricamento del sito web.

In breve, Google sta già penalizzando quei siti web senza SSL. Tranquillo, hai ancora tempo per cambiarlo.

Quali sono i vantaggi di avere un certificato SSL installato sul tuo sito web?

Oltre a fornire maggiore sicurezza agli utenti che accedono al tuo sito web, riducendo i timori che possono avere per la condivisione di dati personali riservati e o confidenziali, un certificato SSL protegge anche la tua pagina da possibili attacchi informatici o addirittura spam. Inoltre è dimostrato che il certificato SSL consente una maggiore velocità di caricamento e contribuisce a migliorare il vostro posizionamento (sì, ciò che ci preoccupa così tanto).

Avantio fornisce un servizio di acquisto e gestione dei certificati SSL, per adattare completamente le esigenze di Google e i requisiti di sicurezza che sono necessari oggigiorno.

Se ancora non disponi di un certificato SSL sul tuo sito web, è ora di contattare il tuo Account Manager o il nostro team di Assistenza clienti in modo per sapere tutto il necessario per acquistarlo.

Editor's picks

Tags

Notizie sul settore Affitti Vacanza

Rimanete aggiornati sugli ultimi aggiornamenti del software di gestione case vacanze Avantio e sulle tendenze tecnologiche emergenti per le agenzie professionali del settore affitti turistici.